Il gioco delle bocce

Anche a Scandiano come in tanti  altri comuni della provincia reggiana è molto diffuso il gioco delle bocce; nelle bocce “grandi” (gioco classico in Italia) la partita è normalmente su campo liscio con limiti precisi tracciati (gioco al tracciato);si può anche giocare su strade sterrate, prati, o terreni di fortuna (gioco al libero).

Esistono sostanzialmente due tipi di lanci:

* L’accosto o la puntata, che è un lancio di precisione che ha come obiettivo far arrivare la propria boccia il più vicino possibile al boccino. Il lancio è caratterizzato dal rotolamento della boccia lungo tutto il percorso di avvicinamento. I giocatori che si specializzano in questo tipo di lanci vengono detti “puntisti”, o “accostatori”.

* La bocciata, detta anche volo’ o raffa, che è un lancio che viene effettuato con più forza, generalmente alla fine di una serie di passi, ed ha come finalità quella di colpire una o più bocce avversarie con l’intenzione di allontanarle dal boccino (oppure si può dichiarare e colpire il pallino). I giocatori che si specializzano in questo tipo di lanci vengono detti “bocciatori”.

Il bocciatore è colui che ha il ruolo più spettacolare, anche se è comunque molto importante il puntista, in quanto se questi non mette delle bocce vicine al pallino, il bocciatore non deve neanche bocciare.

Il massimo della prestazione del bocciatore si ha con il “fermo” in cui una bocciata precisa sopra la boccia (non davanti) manda via la boccia avversaria lasciando la propria al suo posto o quasi (mezzo fermo in questo caso); con il fermo oltre che eliminare un punto avversario ovviamente si aggiunge un punto proprio; è però raro e difficile. Il fermo si dice anche “trucco” o “mezzo trucco” nella zona piemontese; “cianta” in dialetto genovese.

La massima prestazione dell’accostatore, invece, è il “biberon”, ovvero quando la boccia è al massimo a 5mm dal pallino. Anche questa mossa è difficile e necessita di molta precisione.

La nostra città vanta un campione Nazionale, Matteo Ferri (cat. FISDIR)

Questo slideshow richiede JavaScript.

la madre racconta che fin da piccolissimo Matteo si è dimostrato incredibilmente appassionato alle bocce e così dal gioco si è passati all’impegno agonistico con tanti sacrifici ma anche tante soddisfazioni.

Oggi Matteo si allena nella Bocciofila Campagnolese ma spera presto di trovare compagni di squadra di Scandiano per potersi allenare nella sua città.

Annunci

Informazioni su scandianolanostraterra

Di Alberto Pedroni, progetto nato per conoscere e fare conoscere il territorio di Scandiano nella provincia di Reggio Emilia.
Questa voce è stata pubblicata in Comune di Scandiano, La nostra terra, Scandianesi, Scandiano, Scandiano la nostra terra, Scandiano. informazioni, Terre di Scandiano, Territorio Scandianese, Visitare Scandiano e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...