Le Maestà

Sul nostro territorio sono presenti molte Maestà (Edicole Sacre) e il ritmo frenetico attuale ci ha portato a dimenticarle, passano quasi inosservate in quanto ci sono ma non ci accorgiamo della loro presenza.

La consuetudine di edificare piccole costruzioni campestri rivela i segni sul territorio del sentimento religioso del popolo, e ha origini antichissime.

Chiamate anche piloni votivi, maestà, capitelli, madonnine, il termine edicola deriva dal latino aedicula, diminutivo di aedes (= tempio) e significa piccolo tempio: indicava i tempietti che ospitavano la statua o la raffigurazione d’una divinità.

Il grande patrimonio religioso delle edicole sacre è stato a lungo trascurato, da quando sono state abbandonate le campagne.

Le Maestà delle strade, edificate appunto lungo le vie di comunicazione, erano un tempo punto di riferimento per i viandanti, i pellegrini, gli abitanti di un paese.

Poste in corrispondenza di valichi o incroci, a ridosso dei ponti o all’altezza dei guadi, le Maestà diventavano coordinate di riferimento in percorsi lunghi e difficili; se situate su strade impervie ed isolate assicuravano protezione divina.

La loro edificazione era anche sostenuta dalla necessità di proteggere le coltivazioni, così legate agli agenti atmosferici.

Le Maestà delle abitazioni, allora come adesso, sono solitamente nicchie ricavate nei muri esterni delle case, posizionate sulle porte d’ingresso o sulle mura di cinta.

Diversi i motivi che in ogni tempo hanno spinto i proprietari a realizzarle:

dimostrazione della pietà cristiana, riconoscenza per una grazia ricevuta, ricordo di eventi di particolare importanza, richiesta di protezione della casa della famiglia del bestiame e del raccolto, ma anche dimostrazione della propria agiatezza economica.

Non è giusto perdere la memoria di un luogo dove i nostri nonni si facevano il segno della croce, e pregando si riposavano un attimo dopo una giornata di lavoro che spaccava la schiena.

Andare a cercarle, scoprire la storia delle edicole ancora presenti ai bordi dei campi, delle stradine, aiuta a ritrovare qualcosa di noi stessi, delle nostre radici cristiane e del nostro territorio,  per valorizzare quella che non è solo una testimonianza di religiosità, ma che rappresenta anche un patrimonio di cultura e di arte popolare: molte edicole, infatti, pur nella loro semplicità, sono autentiche piccole opere d’arte.              

Per sottolineare l’importanza che gli scandianesi hanno da sempre riservato alle Maestà, in occasione della visita del 13 Giugno 1543 a Scandiano del Papa Paolo III, all’angolo tra via Volta e via della Repubblica sorgeva un antica Maestà, come ricordato da questa colonna che l’amministrazione ha voluto erigere a memoria futura.

P.S. Questo articolo verrà aggiornato regolarmente con foto delle Maestà presenti sul nostro territorio, chiunque è invitato ad inviare al nostro indirizzo di posta segnalazioni e/o foto delle Edicole che verranno pubblicate col nome dell’autore

Advertisements

Informazioni su scandianolanostraterra

Di Alberto Pedroni, progetto nato per conoscere e fare conoscere il territorio di Scandiano nella provincia di Reggio Emilia.
Questa voce è stata pubblicata in Arte, Comune di Scandiano, Itinerari sul territorio di Scandiano, La nostra terra, Ricordi di un tempo, Riflessioni, Scandiano, Scandiano antica, Scandiano la nostra terra, Scandiano. informazioni, Terre di Scandiano, Territorio Scandianese, Visitare Scandiano e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Le Maestà

  1. Romana Prati ha detto:

    Esiste un elenco dei luoghi di fede popolare, eretti nei tempi passati, nel territorio scandianese e ammonta a più di cento manufatti: oratori,tempietti, maestà, pilastrelli,edicole, nicchie.
    E’ iniziata lo scorso anno un’ operazione di riscoperta e di valorizzazione di questi piccoli scrigni di storia di arte e di fede e sono stati presentati al pubblico: L’Oratorio dedicato a S.Rocco posto all’interno del Castello di Arceto. L’Oratorio dedicato alla Beata Vergine degli Angeli in località La Riva di Rondinara e il Santuario dedicato alla Madonna della Neve a Fellegara. Il prossimo maggio verranno aperti altri due Oratori:
    L’Oratorio dedicato a San Francesco di Paola presso casa Basini in via Volta e l’Oratorio dedicato alla Vergine Immacolata presso ca’de Vecchi in via Venere 25 a Chiozza. Gli Oratori nel Comune di Scandiano sono 12 e tutti meritano di essere riscoperti. RP

  2. Grazie per l’interessantissima segnalazione!
    Stiamo facendo il possibile per documentarli e farli conoscere a chi ci segue, spesso si tratta di piccoli capolavori ma passano quasi inosservati.
    Abbiamo iniziato proponendo le Maestà ma vorremmo pubblicare anche un articolo sugli Oratori.
    Come sempre, accettiamo molto volentieri la collaborazione e l’aiuto di chiunque sia interessato a partecipare inviando foto, segnalazioni, articoli o qualsiasi cosa che sia conoscitiva o valorizzativa del nostro territorio.
    Alberto e Davide

  3. Umberto ha detto:

    a tutt’oggi ho realizzato 111 immagini di Maestà nel comune di Scandiano ( 2745 in provincia di RE)
    se interessa sono disponibile a fornirvene una copia in digitale, va da sè senza alcuna pretesa, saluti Umberto

  4. Se la dimensione delle immagini non è troppo pesante va benissimo se puoi inviarle al nostro indirizzo di posta elettronica, terrediscandiano@gmail.com
    Gli articoli che verranno pubblicati riporteranno il nome dell’autore e i dovuti ringraziamenti per la disponibilità
    Grazie!

    • Umberto ha detto:

      Temo che che il numero ( 113 ) e le dimensioni delle foto sia tale da sconsigliare una sprdizione via EMAIL,
      potrei farne una copia su un SD o su una Penna e recapitarvele, oppure spedirvele per posta, io
      abito a Reggio città non ho nessun problema a fare un salto a Scandiano, come preferite………..
      fatemi sapere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...